Home
Search results “Marco diotallevi urbino italia”
Rinascimento: Vittorio Sgarbi per Giovanni Castellini Rinaldi, elezioni Terni 10-06-2018
 
03:34
Vittorio Sgarbi presenta la candidatura al consiglio comunale di Terni di Giovanni Castellini Rinaldi, coordinatore giovani per l'Umbria del movimento Rinascimento Vittorio Sgarbi e conosciuto in città per il suo impegno per il recupero della cinquecentesca Villa Palma. Castellini Rinaldi è ospitato nella lista di Forza Italia, per votarlo barra il simbolo Forza Italia e scrivi "Castellini Rinaldi", è annesso anche il voto disgiunto, ovvero barrare la casella con il nome del candidato sindaco di un'altra lista o coalizione e dare la preferenza a Castellini Rinaldi.
Tullio Ghiandoni - Pittore -Fano
 
40:45
Tullio Ghiandoni era nato a Fano nel 1922 ed è morto nella sua città nell’agosto 2003, dopo aver lavorato come grafico pubblicitario alla Mondadori. Una vita dedicata all’arte, non solo come disegnatore di splendide copertine (ad esempio le edizioni negli Oscar di Frusaglia, Il processo di Kafka e tanti altri libri) ma anche come autore sia di libri per bambini, con illustrazioni e storie, sia di poesie e disegni, come il bellissimo Filobus pubblicato da Bucciarelli con un’introduzione di Valerio Volpini. Tuttavia le sue invenzioni più straordinarie avvengono nell’espressione artistica e in tutte le forme possibili, dal collage al ready-made, dall’informale al figurativo, in un dialogo ironico e fuori dagli schemi con tutto ciò che può diventare immagine (e immaginario), dal più umile biglietto del tram ai sassolini della spiaggia, dalle macchie di colore ai tratti più semplici di una matita su un foglio bianco, dal candore infantile dei pastelli al feroce sarcasmo di alcuni disegni a china. È impossibile riassumere in poche righe i suoi percorsi e le sue ricerche, e questa mostra si concentra su due periodi, gli anni Sessanta, con i primi quadri a olio, astratti, e alcune figure degli anni Novanta, referti antropologici essenziali e drammatici. Si può dire comunque che l’essenza dei suoi dialoghi con le forme è pura poesia, come è evidente nel catalogo che accompagna la mostra e che la Fondazione offre ai visitatori. Vi compaiono infatti testimonianze di poeti e scrittori, da Eugenio De Signoribus a Francesco Scarabicchi, Marco Ferri, Gabriele Ghiandoni e Peter Kammerer. Se è vero che Tullio Ghiandoni ha scelto sempre di restare appartato e lontano dal mercato dell’arte, in occasione della grande antologica del 2001, allestita nelle ex scuole Luigi Rossi (oggi Mediateca Montanari), lui stesso ha ripercorso la sua vicenda artistica in una lunga e affascinante intervista che è possibile rivedere e riascoltare nella saletta attigua all’esposizione.
Views: 235 Luca Ghiandoni
Mai ci fù pietà di Angela Camuso - La banda della Magliana
 
03:33
Roma. La vera storia della banda della Magliana, rigorosamente fedele, in ogni dettaglio, ai documenti giudiziari. LAutrice descrive e fa parlare i protagonisti senza omettere nomi, luoghi e circostanze in una sequenza agghiacciante e avvincente di delitti, intrighi e misteri raccontata dalla parte dei banditi assassini, figli maledetti del popolo e della miseria, che iniziano la loro sanguinosa parabola nellultimo scorcio dei turbolenti anni 70 per arrivare ai giorni nostri. La storia della Banda della Magliana vista dalla parte dei banditi. Frutto di una ricerca storica che arriva a conclusioni eclatanti. La banda finì per autodistruggersi, decimata prima da una faida interna e poi da una catena di clamorosi pentimenti, che illumineranno tanti misteri dItalia: sebbene gelosi della loro autonomia, i protagonisti di queste straordinarie imprese furono spregiudicati abbastanza per vendere lanima a Cosa Nostra, camorra, terrorismo neofascista, P2, Servizi Segreti deviati, politici corrotti ma anche magistrati, avvocati, carabinieri, poliziotti e alti prelati che per denaro o per potere scesero a patti con il diavolo. Angela Camuso, giornalista professionista, nasce a Bergamo nel 1974. Si trasferisce a Roma alletà di 18 anni. Dopo la laurea con lode in Scienze della Comunicazione presso La Sapienza, svolge il praticantato allIstituto per la Formazione al Giornalismo di Urbino. Dal 1999 si occupa di cronaca nera e giudiziaria, dapprima come free-lance e attualmente per LUnità. Scrive articoli di inchiesta per il settimanale LEspresso. Collabora con Leggo e Il Manifesto. Servizio di Anna Maria Tinghino. Guarda questo video anche su http://www.c6.tv/archivio?task=view&id=7734
Views: 12124 wwwc6tv
NOTTE DEI BAMBINI MAROTTA DI MONDOLFO
 
01:41
Una notte dedicata allo sport per i più piccoli!
Views: 41 Michele Gagliardi
COME ARRIVARE ::: EASTER PARTY ::: 29/03/13 ::: @VALLEVERDE (MONDOLFO)
 
01:27
Dal semaforo di Marotta (venendo da Senigallia) fino al Valleverde Disco-Dancing. https://www.facebook.com/events/436482146434062
Views: 376 SoundParkTV
Osteria Dalla Peppa, Fano
 
02:31
OSTERIA DELLA PEPPA, Via Vecchia, 8 (Borgo Cavour) Fano - 0721.823904 http://www.osteriadallapeppa.it/ L'Osteria venne aperta a Fano in via Vecchia nel quartiere dei Piattelletti (Piatt'lett) all'inizio del '900, da Angelo Mazzanti nato nel febbraio 1892 e da Giuseppina Diotallevi, detta "La Peppa", nata nel giugno 1898. L'Osteria, con alloggio, era il luogo frequentato dai forestieri di passaggio sulla vicina strada adriatica e dai mercanti del vicino foro boario. Le prime documentazioni risalgono ad una licenza di osteria rilasciato alla signora Giuseppina Mazzanti e ricordata quindi come Osteria dalla Peppa. Le osterie servivano vino e pietanze selezionate dall'oste presso gli agricoltori dell'entroterra e preparate all'istante in base al prodotto di stagione reperito o prodotto direttamente. Nelle osterie oltre al ristoro si dormiva, si giocava, ci si fidanzava e si faceva anche l'amore, talvolta, era, insomma, un luogo di socialità e incontro. Nell'estate 2012 Martina, Marco e Mirco decidono di ristrutturare e riaprire al pubblico quel locale in via vecchia sotto l'insegna di Osteria dalla Peppa per riproporre i piatti della tradizione. Lo slogan preso da una frase di Gaudì "l'originalità è il ritorno alle origini" sta a significare che la differenza è il ritorno ai sapori, ai gusti e ai valori che la gastronomia del territorio rappresentano in termini di collegamento forte con l'agricoltura, l'allevamento e la viticoltura dell'entroterra marchigiano ricco di prodotti e valori inimitabili. Ripartire dalle origini dei sapori quelli del ricordo fatti a mano con passione utilizzando i prodotti acquistati solo da allevatori e agricoltori del territorio per valorizzarlo e promuoverlo come elemento di riconoscibilità della città di Fano.
Views: 1918 dalla Peppa
Sagra dei Garagoi 2015 (Marotta di Mondolfo)
 
00:31
Alla Sagra Garagoi Marotta di Mondolfo il divertimento è assicurato! Ieri si è conclusa la festa. Nel video un assaggio!
Views: 570 MarottaVacanze.it
Marotta bach
 
01:43
marotta bach dove il mare sempre piu blu dove si puo gustare la vita di tutti i giorni.
Views: 51 Giuseppe Aria
Rimini | Wikipedia audio article
 
54:29
This is an audio version of the Wikipedia Article: Rimini Listening is a more natural way of learning, when compared to reading. Written language only began at around 3200 BC, but spoken language has existed long ago. Learning by listening is a great way to: - increases imagination and understanding - improves your listening skills - improves your own spoken accent - learn while on the move - reduce eye strain Now learn the vast amount of general knowledge available on Wikipedia through audio (audio article). You could even learn subconsciously by playing the audio while you are sleeping! If you are planning to listen a lot, you could try using a bone conduction headphone, or a standard speaker instead of an earphone. You can find other Wikipedia audio articles too at: https://www.youtube.com/channel/UCuKfABj2eGyjH3ntPxp4YeQ You can upload your own Wikipedia articles through: https://github.com/nodef/wikipedia-tts "The only true wisdom is in knowing you know nothing." - Socrates SUMMARY ======= Rimini (Italian pronunciation: [ˈriːmini] (listen); Romagnol: Rémin; Latin: Ariminum) is a city of 150,292 inhabitants in the Emilia-Romagna region of northern Italy and capital city of the Province of Rimini. It is located on the Adriatic Sea, on the coast between the rivers Marecchia (the ancient Ariminus) and Ausa (ancient Aprusa). It is one of the most famous seaside resorts in Europe, thanks to its 15-kilometre-long (9 mi) sandy beach, over 1,000 hotels, and thousands of bars, restaurants and discos. The first bathing establishment opened in 1843. An art city with ancient Roman and Renaissance monuments, Rimini is the hometown of the famous film director Federico Fellini as well. Founded by the Romans in 268 BC, throughout their period of rule Rimini was a key communications link between the north and south of the peninsula, and on its soil Roman emperors erected monuments like the Arch of Augustus and the Tiberius Bridge, while during the Renaissance, the city benefited from the court of the House of Malatesta, which hosted artists like Leonardo da Vinci and produced works such as the Tempio Malatestiano. In the 19th century, Rimini was one of the most active cities in the revolutionary front, hosting many of the movements aimed at Italian unification. In the course of World War II, the city was the scene of clashes and bombings, but also of a fierce partisan resistance that earned it the honour of a gold medal for civic valor. Finally, in recent years it has become one of the most important sites for trade fairs and conferences in Italy. The total approximate population of the Rimini urban area is 225,000 and the provincial population is 330,000.
Views: 6 wikipedia tts

Baclofen dura 25 mg nebenwirkungen cortisone
Matthew bystolic generic substitute
Premarin tablets 1 25mg anavar
Maxalt 10 mg bijsluiter zaldiar
Zantac 300 mg bijsluiter dafalgan